Benedizioni alle Famiglie_2019

Carissimi parrocchiani, anche quest’anno desidero cogliere l’occasione per incontrarvi nelle vostre case, per conoscerci meglio, per pregare con voi e portare la Benedizione del Signore alle vostre famiglie. Un sincero grazie per la vostra accoglienza!      don Giovanni

 Le contrade che saranno visitate quest’anno sono: la Contrada via Mosca,  da lunedì 4 febbraio, la Contrada via Oliveti, da lunedì 18 MARZO, e la Contrada Peep da lunedì 29 APRILE

Don Giovanni passerà nelle case nei giorni indicati sul calendario: il giovedì mattina, a cominciare dalle 9 circa, e negli altri giorni, il pomeriggio, dalle ore 15 fino a tarda serata.

 IL CALENDARIO POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI A CAUSA DEGLI IMPEGNI DEL PARROCO.

 

CONTRADA VIA MOSCA
Lunedì 4 febbraio POMERIGGIO: via Mosca pari fino al 20
Martedì 5 febbraio POMERIGGIO: via Mosca pari dal 22 al 38
Mercoledì 6 febbraio POMERIGGIO: via Mosca pari dal 42 al 60
Giovedì 7 febbraio MATTINA: Via Ankara e P.zza Migani
Venerdì 8 febbraio POMERIGGIO: Via Mosca pari dal 62 al 78
Lunedì 11 febbraio POMERIGGIO: via Mosca dispari fino al 29
Martedì 12 febbraio POMERIGGIO: via Mosca dispari dal 31 al 43
Mercoledì 13 febbraio POMERIGGIO: Via Mosca dispari dal 49 al 77
Giovedì 14 febbraio MATTINA: via Sofia dispari
Venerdì 15 febbraio POMERIGGIO: via Sofia pari
Lunedì 18 febbraio POMERIGGIO: via Tirana
Martedì 19 febbraio POMERIGGIO: via Belgrado
Mercoledì 20 febbraio POMERIGGIO: via Bucarest
Giovedì 21 febbraio MATTINA: via Budapest pari
Venerdì 22 febbraio POMERIGGIO: via Budapest dispari
Lunedì 25 febbraio POMERIGGIO: via Bellinzona pari
Martedì 26 febbraio POMERIGGIO: via Bellinzona dispari
Mercoledì 27 febbraio POMERIGGIO: via Friburgo dispari
Giovedì 28 febbraio MATTINA: via Friburgo pari
Venerdì 1 marzo POMERIGGIO: via Locarno numeri pari
Lunedì 4 marzo POMERIGGIO: via Locarno numeri dispari
Martedì 5 marzo POMERIGGIO: via Lugano dal n° 1 al n°5
Giovedì 7 marzo MATTINA: via Lugano dal n. 7 al n. 23
Venerdì 8 marzo POMERIGGIO: via Lugano dal 25 al 37
Lunedì 11 marzo POMERIGGIO: via Lugano dal 41 al 43
Martedì 12 marzo POMERIGGIO: via Lugano dal 45 al 51
Mercoledì 13 marzo POMERIGGIO: via Lugano n. 53, n. 53/A e n.55
Giovedì 14 marzo MATTINA: via Lugano dal 57 al 63
Venerdì 15 marzo POMERIGGIO: via Lugano dal 65 al 77

CONTRADA VIA OLIVETI
Lunedì 18 marzo  POMERIGGIO: via Oliveti sopra Ferrovia dispari dal n. 1 al n. 9
Martedì 19 marzo POMERIGGIO: via Oliveti sopra Ferrovia dispari dal n. 11 al n. 45
Mercoledì 20 marzo POMERIGGIO: Via Oliveti sopra Ferrovia pari fino al 18
Giovedì 21 marzo MATTINA: via Oliveti sopra Ferrovia dispari dal n. 49 al n. 73
Venerdì 22 marzo POMERIGGIO: via Oliveti sopra Ferrovia dal 20 al 58
Lunedì 25 marzo POMERIGGIO: via Costantinopoli dispari dal 3 al 39
Martedì 26 marzo POMERIGGIO: Via Costantinopoli dal n. 41 al n. 53
e Via Losanna (tra via Costantinopoli e via Oliveti)
Mercoledì 27 marzo POMERIGGIO: via Costantinopoli PARI fino al n. 34
Giovedì 28 marzo MATTINA: via Costantinopoli PARI dal n. 40 al n. 52
Venerdì 29 marzo POMERIGGIO: via Berna NUMERI PARI
Lunedì 1 aprile POMERIGGIO: via Berna NUMERI DISPARI E p.zzale CRACOVIA
Martedì 2 aprile POMERIGGIO: Via Lucerna e via Basilea
Mercoledì 3 aprile POMERIGGIO: via Ginevra dispari
Giovedì 4 aprile MATTINA: via Ginevra pari
Venerdì 5 aprile POMERIGGIO: Via Zurigo dispari dal 35 al 57
Lunedì 8 aprile POMERIGGIO: Via Zurigo dispari dal 61 al 79
Martedì 9 aprile POMERIGGIO: via Zurigo pari dal 34 al 48
Mercoledì 10 aprile POMERIGGIO: via Zurigo pari dal 50 al 66
Giovedì 11 aprile MATTINA: via Zurigo pari dal 70 al 80
14 -28 aprile: Settimana Santa e PASQUA, non ci saranno le benedizioni

CONTRADA PEEP
Lunedì 29 aprile POMERIGGIO: Via Calzecchi, 16 (16 L, 16M al 16N)
(PALAZZINE ESERCITO)
Martedì 30 aprile POMERIGGIO: Via Calzecchi, 16 (16 O, 16P, 16 Q)
(PALAZZINE ESERCITO)
Lunedì 6 maggio POMERIGGIO: Via Calzecchi fino al n. 15
Martedì 7 maggio POMERIGGIO via Calzecchi n. 18 , n. 19 – via Corbelli -
e via Flaminia n. 401 e 405
Lunedì 13 maggio POMERIGGIO: via Mazzocchi
Martedì 15 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) dal 1 al 7
Mercoledì 16 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) dal 9 al 13
Giovedì 17 maggio MATTINA: via Stoccolma (PEEP) dal 15 al 17
Venerdì 18 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) dal 19 al 25
Lunedì 20 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) dal 27 al 33
Martedì 21 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) dal 35 al 41
Mercoledì 22 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) dal 43 al 49
Giovedì 23 maggio MATTINA: via Stoccolma (PEEP) n. 51 e 53
Venerdì 24 maggio POMERIGGIO: via Stoccolma (PEEP) n.55 / 55° / 55b

NOTE:

  • Gli alberghi o gli altri esercizi stagionali riceveranno la benedizione nel mese di maggio e giugno su richiesta dell’interessato telefonando alla segreteria parrocchiale (0541/373185).
  • Le famiglie assenti durante la benedizione potranno prendere appuntamento con il sacerdote per un’altra visita telefonando alla segreteria parrocchiale.
  • Nelle altre contrade, Contrada Mare, Contrada Losanna e Contrada Orti, che quest’anno non riceveranno la visita di don Giovanni, sarà celebrata una Messa in un locale della zona nel mese di Maggio.

Centro Estivo Miramare Libertas: sono aperte le iscrizioni!

Il 9 aprile aprono le iscrizioni per il Centro estivo Miramare Libertas, tutte le mattine dalle 9 alle 12,30. E’ possibile iscrivere tutti i bambini che abbiano compiuto 4 anni, o che li compiranno entro giugno 2018, fino ai ragazzi di 12 anni (che hanno frequentato la 2^ media). 

Il Centro estivo inizierà l’attività lunedì 11 giugno fino a venerdì 7 settembre. E’ aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8 fino alle ore 13.

La “settimana tipo” del Centro Estivo:                                                                 Lunedì, mercoledì e venerdì uscita in spiaggia o al parco di Miramare.               Martedì e Giovedì attività in sede con laboratori di musica, sport e attività manuali con materiale di riciclo. Per i bambini in età scolare c’è anche la possibilità di svolgere i compiti per le vacanze. Una volta al mese è prevista un’uscita di un’intera giornata.

Quest’anno abbiamo la possibilità di utilizzare, oltre ai locali della parrocchia, anche il Parco Calimero che ci permetterà di trascorrere più ore all’aria aperta!

La peculiarità del nostro Centro estivo è far sentire i bambini accolti e curati, facendo trascorrere loro le giornate in un clima famigliare che li aiuti a socializzare con i coetanei e con i bambini di altre età, a favorire l’accoglienza e l’integrazione delle diversità, a crescere e sviluppare le loro attitudini.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a rivolgervi alla segreteria parrocchiale, di persona oppure telefonando allo 0541373185 o via e-mail: segreteria@parrocchiamiramare.org

Vi aspettiamo!!

Dio si è fatto come noi per farci come Lui!

Carissimi,

nella festa del Natale viviamo il mistero più bello per noi cristiani, il mistero di un Dio che si fa vicino e assume la  nostra umanità e alla luce della Santa Famiglia gustiamo la gioia e la bellezza delle nostre famiglie.

Non possiamo dimenticare che questa Luce diventa anche una grande responsabilità, perché se ci pensiamo seriamente quel Piccolo Bambino che ci è donato ci fa anche paura: se lasciamo che Lui  (le sue provocazioni, il suo modo di vivere)  entri dentro di noi, allora la nostra vita è sconvolta perché Gesù pretende dei cambiamenti, non ci lascia in pace, tranquilli, ma ci chiede di rivedere alla luce della sua Parola quello che stiamo vivendo e di fare i passi necessari perché l’incontro con Lui si manifesti vero nella nostra vita.

Come un bambino che entra nella nostra casa sconvolge i nostri ritmi, i tempi, le scelte, perché diventa lui il centro e l’interesse principale, così Gesù non ci può lasciare indifferenti: o lo accogliamo o lo rifiutiamo. Se decidiamo di accoglierlo nulla è più come prima, perché siamo costretti a pensare con Lui e come Lui; il suo sguardo condiziona il nostro modo di vedere, il suo stile di vita e di rapportarsi con gli altri diventa punto di riferimento per i nostri atteggiamenti e le nostre scelte. Se lo accettiamo fino in fondo la sua luce diventa la nostra luce e la nostra luce diventa luce per gli altri. E così è veramente Natale!

Buon Natale ad ognuno di voi!

don Giovanni

Pace a tutte le persone e a tutte le Nazioni della terra!

 Dal messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace                  1 gennaio 2018

La Pace, che gli angeli annunciano ai pastori nella notte di Natale, è un’aspirazione profonda di tutte le persone e di tutti i popoli, soprattutto di quanti più duramente ne patiscono la mancanza. Tra questi, che porto nei miei pensieri e nella mia preghiera, voglio ancora una volta ricordare gli oltre 250 milioni di migranti nel mondo, dei quali 22 milioni e mezzo sono rifugiati. [...]  Con spirito di misericordia, abbracciamo tutti coloro che fuggono dalla guerra e dalla fame o che sono costretti a lasciare le loro terre a causa di discriminazioni, persecuzioni, povertà e degrado ambientale. Siamo consapevoli che aprire i nostri cuori alla sofferenza altrui non basta. Ci sarà molto da fare prima che i nostri fratelli e le nostre sorelle possano tornare a vivere in pace in una casa sicura. Accogliere l’altro richiede un impegno concreto, una catena di aiuti e di benevolenza, un’attenzione vigilante e comprensiva, la gestione responsabile di nuove situazioni complesse che, a volte, si aggiungono ad altri numerosi problemi già esistenti, nonché delle risorse che sono sempre limitate. [...] Le migrazioni globali continueranno a segnare il nostro futuro. Alcuni le considerano una minaccia. Io, invece, vi invito a guardarle con uno sguardo carico di fiducia come opportunità per costruire un futuro di pace. La sapienza della fede nutre questo sguardo, capace di accorgersi che tutti facciamo parte di una sola famiglia, migranti e popolazioni locali che li accolgono, e tutti hanno lo stesso diritto ad usufruire dei beni della terra, la cui destinazione è universale. [..] Abbiamo bisogno di rivolgere anche sulla città in cui viviamo questo sguardo contemplativo, ossia uno sguardo di fede che scopra quel Dio che abita nelle sue case, nelle sue strade, nelle sue piazze, promuovendo la solidarietà, la fraternità, il desiderio di bene, di verità, di giustizia, in altre parole realizzando la promessa della pace. [...]  Quattro pietre miliari per l’azione:

  • Accogliere: richiama l’esigenza di ampliare le possibilità di ingresso legale, di non respingere profughi e migranti verso luoghi dove li aspettano persecuzioni e violenze.
  • Proteggere: ricorda il dovere di riconoscere e tutelare l’inviolabile dignità di coloro che fuggono da un  pericolo reale,in cerca di asilo e sicurezza, di impedire il loro sfruttamento.
  • Promuovere: rimanda la sostegno allo sviluppo umano integrale, di migranti e rifugiati.

[...] Se il sogno di un mondo in pace è condiviso da tanti, se si valorizza l’apporto di migranti e rifugiati, l’umanità può divenire sempre più famiglia di tutti e la nostra terra una reale casa comune. Molti nella storia hanno creduto in questo sogno e quanto hanno compiuto testimonia che non si tratta di un’utopia irrealizzabile.Integrare: significa permettere ai rifugiati e migranti di partecipare pienamente alla vita della società che li accoglie in una dinamica di arricchimento reciproco e feconda collaborazione.

Presepe vivente a Miramare

“Tu sei stato messo sulla Terra per meravigliarti
ed il mondo sarà sempre meraviglioso
fino a quando ci saranno tante altre persone che,
come te, saranno ancora capaci di meravigliarsi”
(da una leggenda natalizia provenzale)

 “Era notte e pareva mezzogiorno”

PRESEPE VIVENTE A MIRAMARE
XV EDIZIONE
Domenica 17 dicembre 2017

Per le vie del quartiere, gli alunni, i genitori e gli insegnanti dell’Istituto Comprensivo Miramare e della scuola dell’infanzia “Don Domenico Masi”, in collaborazione con la parrocchia di Miramare, anche quest’anno fanno rivivere l’evento della Natività raccontando storia e significato dei personaggi del presepe tradizionale.
Le ‘statuine’ si animeranno e andranno alla ricerca del proprio posto per essere partecipi del più grande avvenimento della storia, quello che rese la notte più scura tanto luminosa che “…pareva mezzogiorno”, come recita un famoso canto natalizio.

Inizio ore 15:00 all’interno della Chiesa Parrocchiale “Sacro Cuore di Gesù” per terminare alla Grotta dell’Apparizione in via don Masi.